U sciccareddu (l’asinello)

Avia nu sciccareddu (avevo un asinello) davveru sapuritu (davvero saporito) ora mi l’ammazzaru (adesso me l’hanno ammazzato) poviru sceccu miu (povero asino mio) chi bedda vuci avia (che bella voce aveva) paria nu gran tinuri (pareva un gran tenore) sciccareddu di lu me cori (asinello del mio cuore) comu ju t’hai a scurdari (come ti potrò mai scordare) e quannu … Continua a leggere