Si maritau Rosa

TESTO ORIGINALE Vinni la primavera li mennuli su ‘nciuri a mia ‘nfocu d’amuri lu cori m’addumò. L’aceddi s’assicutunu facennu discurseddi di quanti cosi beddi ca mi fannu ‘nsunnar. Si maritau rosa Saridda e Pippinedda e iu ca sugnu bedda mi vogghiu marità. Di quanti beddi giuvini ca passunu di sta strada nuddu di na taliata digna la casa me. E … Continua a leggere