Carramba che barzellette !!!

carramba-che-fortuna.jpgDue carabinieri decidono di andare a caccia di cinghiali, ma durante la battuta uno dei due spara all’altro.
Durante il processo il Giudice lo ammonisce così:
– Benedetto figliolo ma non potevate stabilire delle regole per evitare questo incidente ?
– Signor Giudice noi le regole le avevamo stabilite prima; avevamo concordato che se qualcuno sentiva un rumore l’altro doveva gridare NON SONO IL CINGHIALE, ma io sig. Giudice, le giuro, ho capito: IO SONO IL CINGHIALE !

Un ventriloquo in tourné si ferma in una piccola cittadina di provincia per uno spettacolo.
Comincia il suo show con il suo burattino, racconta molte barzellette e
alla fine ne racconta una sui carabinieri.
Subito, un distinto signore in
platea si alza e grida:
– Basta, non se ne può più di queste barzellette
sui carabinieri, brutto idiota ! Non se ne può più di questi stupidi stereotipi, come si permette ? Che rapporto ci può mai essere tra la professione di un uomo e la sua personalità, la sua anima ? E’ grazie agli stronzi come Lei che NOI CARABINIERI non veniamo rispettati professionalmente e umanamente.
A causa sua e dei suoi pregiudizi la gente continuerà a diffondere storie
come questa per sempre ! Lei non è altro che un ritardato patetico e quello che fa non solo è contrario alle leggi dei paesi civili, ma anche estremamente offensivo per tutte le persone sensibili al rispetto dei diritti umani in generale ! Lei meriterebbe di morire per la vergogna!!!
Il ventriloquo,
tutto rosso in viso, comincia a balbettare delle scuse, quando il carabiniere
lo interrompe:
– E lei non si immischi ! Sto parlando a quel piccolo nano pezzo
di merda !!!

Un signore sul treno minaccia di raccontare una barzelletta sui carabinieri. Il passeggero affianco lo ammonisce che lui è un carabiniere ma il narratore lo guarda seriamente negli occhi e per rassicurarlo gli dice:
– Oh, non si preoccupi … dopo gliela spiego 🙂

Carramba che barzellette !!!ultima modifica: 2011-07-28T14:13:00+02:00da duezii
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento