L’intervista con Dio

tocando-el-cielo.jpgEccovi per oggi una dolce pillola di saggezza …
Non avreste mai pensato di intervistare Dio vero ?
Invece ecco che ve ne offriamo la possibilità ma in un modo davvero unico … anche se per bocca di un altro essere umano … basta immedesimarsi ed è fatta …
Per cercare di seguire la versione inglese, riportiamo sotto la traduzione, ma per gustarla in pieno dovete aprire il link, ascoltando anche la musica di sottofondo …
Basta un click sul seguente link:
http://www.theinterviewwithgod.com/

Ho sognato di avere un colloquio con Dio.
“Così vorresti un’intervista da me ?” chiese Dio.
“Se hai tempo” dissi io.
Dio sorrise.
“Il mio tempo è l’eternità … che domande hai in mente per me ?”
“Cosa non ti piace del genere umano ?”
Dio rispose … “che si annoi durante l’infanzia, che abbia fretta di crescere e che poi voglia tornare ad essere un bambino”.
“Che si ammali per diventare ricco … e che spenda i soldi per ritrovare la salute”.
“Che pensando ansiosamente al futuro, dimentica il presente, cosicchè non vive nè il presente nè il futuro”.
“Che vive come se non dovesse morire mai, e muore come se non avesse mai vissuto”.
La mano di Dio prese la mia e restammo in silenzio per un pò.
Quindi chiesi: “Come un genitore, quali sono alcune lezioni di vita che vorresti che tuo figlio imparasse ?”
“Che imparasse che non si può costringere nessuno ad amarlo. Tutti coloro che lo fanno non permettono agli altri di amarlo”.
“Che imparasse che non è una buona cosa confrontare sè stessi agli altri”.
“Che imparasse a perdonare praticando il perdono”.
“Che imparasse che bastano solo alcuni secondi per aprire ferite profonde in coloro che lo amano, e che potrebbero servire molti anni per sanarle”.
“Che imparasse che una persona ricca non è uno che ha il massimo, ma uno che si accontenta del minimo”.
“Che imparasse che ci sono persone che lo amano caramente, ma semplicemente non sanno ancora come esprimere o mostrare i propri sentimenti”.
“Che imparasse che due persone possono guardare la stessa cosa e vederla in modo diverso”.
“Che imparasse che non è sufficiente che due persone si perdonino a vicenda, ma devono anche perdonare se stessi”.
“Grazie per il tuo tempo” dissi umilmente.
“C’è qualcos’altro che ti piacerebbe che i tuoi figli sapessero ?”
Dio sorrise e disse … “Soltanto che sapessero che Io sono qui” … “Sempre”.

L’intervista con Dioultima modifica: 2010-09-07T16:50:00+02:00da duezii
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento