Il segreto di un Clown (e non solo) … by Zio Antonino

auguste_clown.jpgUn giorno vidi un clown seduto su di un marciapiede, rannicchiato, nascondeva la testa fra le ginocchia …
Osservavo la scena da lontano …
Egli non chiedeva elemosina, nè si esibiva in uno spettacolo … e allora mi chiedevo:
– Cosa fa quel clown ?
Vidi uomini e donne passare davanti a lui senza degnarlo di uno sguardo …
Fu quello lo spettacolo più triste a cui io abbia mai potuto assistere …

Per leggere la fine fai click su “Continua…

Il segreto di un Clown (e non solo) … by Zio Antoninoultima modifica: 2009-09-03T12:09:20+02:00da duezii
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Il segreto di un Clown (e non solo) … by Zio Antonino

  1. un racconto di così vasta profondità non può non essere notato. Mette tristezza semplicemente perché dice la verità. Qualcuno deve pur aver montato le impalcature dell’apparire…qualcuno avrà cominciato a mettere su una maschera per poi essere imitato da altri…ché poi ne è diventata una moda indispensabile. Poche riflessioni portano velocemente alla verità. Non è necessaria molto approfondimento, né meditazione prolungata…salta agli occhi, dobbiamo tirarla giù la maschera dell’apparenza e cogliere…saper cogliere il valore dell’altrui ancora prima del nostro e senza tralasciare il nostro per vivere una vita poi senza rimorsi di non averla vissuta bene cosicché la saggezza della canutezza non ci rimproveri molto da creare sensi di colpa e di smarrimento. Mentre ci siamo resi conto delle cose veramente importanti è il tempo di accoglierle e di sperimentarle…di parlarne perché vengano riconosciute anche da chi non si pone certi problemi e tutto va bene indifferentemente.
    Scusa per la lunghezza…sembra più un post che un commento. Problema molto sentito.
    Buona serata e a presto.

Lascia un commento