Proverbi siciliani (sulla famigghia)

contadino-siciliano.jpgBona maritata senza soggira e cugnata
(Un buon matrimonio si fa se non ci sono suocera e cognata)
Quannu u zitu e a zita si vonnu, i parenti accurdari a forza si hannu
(Quando lo sposo e la sposa si vogliono, i parenti devono accordarsi per forza)
U maritu senza affettu è comu a casa senza tettu
(Il marito senza affetto e come la casa senza tetto)
Cu perdi a mugghieri pi giustizia, nun si chiama curnutu
(Chi perde la moglie per motivi di giustizia non si può chiamare cornuto)
Cu porta a mugghieri a ogni festa, un ci manchirà dogghia di testa
(Chi porta la moglie ad ogni festa, certo avrà mal di testa)
Bona terra e bona mugghieri portanu all’omu beni
(Buona terra e buona moglie portano benessere all’uomo)
Mogghi onesta, tisoru c’arresta, mogghi trista è peggiu di la pesta
(Moglie onesta, tesoro che resta, moglie trista è peggio della peste)
Mugghieri di muntagna e maritu di citati
(Moglie di montagna e marito cittadino)
Mugghieri e runzinu, pìgghiali di vicinu
(Moglie e ronzino, pigliali da vicino)
Mugghieri superba e maritu gridaci, mai starannu ‘npaci
(Moglie superba e marito gridone mai godranno unione)
La gilusia avvilena lu cori, spanni lu feli rintra lu duci amuri
(La gelosia avvelena il cuore, spande il fiele nel dolce amore)
La gilusia è càmula di l’amuri
(La gelosia è tarlo dell’amore)
S’un ci fussi la gilusia l’amuri nun camparìa
(Se non ci fosse la gelosia, l’amore non sopravviverebbe)
U matrimoniu s’havi a fari o prestu o mai
(Il matrimonio si deve far presto o mai)
Marìta li figghioli cu sò pari pi nun s’aviri un ghiornu a lamintari
(Marita i fighi con lor pari perchè non s’abbian poi a lamentare)
Matrimoni e criàti, nun nni purtati cà sariti gastimati
(Matrimoni e servitori non portate perchè sarete detestati)
Bellu fussi lu maritari, si nun fussi pi l’annacari
(Bello sarebbe sposare se non fosse per il cullare)
Matrimoni tardii, orfani primintii
(Matrimoni tardivi, orfani prematuri)

Proverbi siciliani (sulla famigghia)ultima modifica: 2009-05-21T15:29:00+02:00da duezii
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Proverbi siciliani (sulla famigghia)

  1. Anche nel nostro dialetto ce ne sono alcuni veramente carini:

    ‘Ammore verace è quanno s’appicceca e se fa’ pace.
    Il vero amore è quando si litiga e si fa la pace.

    ‘A mugliera ‘e ll’ate è sempe cchiu’ bella.
    La moglie degli altri è sempre più bella.

    Chi ato nun ave, cu ‘a mugliera se còcca.
    Chi non ha altro, va a letto con la moglie.

    Nu buonu marito fa ‘na bona mugliera.
    Un buon marito rende buona la moglie.

    O geluso more curnuto.
    Il geloso muore tradito.

    ‘A capa ‘e sotto, fa perdere ‘a capa ‘e coppa.
    Gli istinti sessuali fanno sragionare.

    Un saluto Zietti e buona serata.

Lascia un commento