Esenzione dal Servizio Militare

sturmtruppen.gifOggetto: Domanda d’esenzione dal servizio militare
Signor Ministro della Difesa,
mi permetta di prendermi rispettosamente la libertà di esporvi quanto segue e di sollecitare per vostra benevolenza lo sforzo necessario al rapido disbrigo della pratica.
Sono in attesa della chiamata alle armi, ho 24 anni e sono sposato con una vedova di 44 anni, la quale ha una figlia di 25 anni.
Mio padre ha sposato tale figlia. Quindi attualmente mio padre è diventato genero, in quanto ha sposato mia figlia.
Inoltre, mia nuora è divenuta mia matrigna, in quanto moglie di mio padre.
Mia moglie ed io abbiamo avuto lo scorso Gennaio un figlio. Costui è quindi diventato fratello della moglie di mio padre, quindi cognato di mio padre nonchè mio zio, in quanto fratello della mia matrigna.
Mio figlio è dunque mio zio.
La moglie di mio padre a Natale ha avuto un figlio che quindi è contemporaneamente mio fratello in quanto figlio di mio padre, e mio nipote in quanto figlio della figlia di mia moglie.
Io sono quindi fratello di mio nipote, e siccome il marito della madre di una persona è suo padre, risulta che io sono padre della figlia di mia moglie e fratello di suo figlio.
Quindi io sono mio nonno …
Spiegato ciò, Signor Ministro,la prego di volermi concedere di essere esentato dal servizio militare, in quanto la legge impedisce che padre figlio e nipote prestino servizio contemporaneamente.
Fermamente convinto della vostra comprensione, la prego Signor Ministro di accettare i miei più distinti saluti.
P.S.: Per la cronaca, il ragazzo in questione è stato riformato per stato psichico instabile e preoccupante e turbe mentali aggravate da un clima familiare molto disturbante.

Esenzione dal Servizio Militareultima modifica: 2009-04-28T15:34:00+02:00da duezii
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Esenzione dal Servizio Militare

  1. ma tutte voi le trovate le strafalcionate, zii!!!
    come state? io mi sto riprendendo solo ora dalla morte della mia cagnolina…non la dimenticherò mai e il dolore c’è ancora, però me ne sto facendo una ragione.
    dopo aver pianto sulle vostre spalle, non per niente siete i miei zii, vi lascio il mio saluto

Lascia un commento